Archivio dell'autore: Admin

Come scegliere le calze da running

Uno sport adatto in città come in campagna, al mare come in montagna: il running è la scelta ideale di molte persone, più e meno giovani. Con qualche accortezza e con la giusta attrezzatura, inoltre, questo sport così amato può essere praticato con costanza ottenendo eccellenti risultati non solo dal punto di vista della salute complessiva del nostro organismo (e dell’apparato cardiocircolatorio in particolare), ma anche in vista di un dimagrimento duraturo e per migliorare il tono dell’umore grazie a una vera e propria scarica di endorfine.

 

  • PERCHÉ È IMPORTANTE INDOSSARE CALZE DA RUNNING

 

A differenza di molti altri sport, in cui è richiesta un’attrezzatura specifica, nella pratica del running sono davvero pochissimi gli accessori indispensabili. Ma se si può andare a correre in pantaloncini e T-shirt senza sacrificare comfort e freschezza (soprattutto nella bella stagione), su alcuni accessori davvero non si può e non si deve transigere. Tutte le attività sportive di corsa, dunque anche il jogging e il running, hanno come elemento fondamentale il contatto del piede con il terreno.

È, infatti, il piede a dare la spinta verso l’alto, così che il corpo, per un attimo, è quasi come se volasse. Per questo motivo, grande importanza va riservata alla scelta di calzature specifiche che assicurino il giusto supporto e una corretta ammortizzazione al suolo del nostro peso.

Altrettanta attenzione andrebbe riservata alla scelta delle calze da running. Per quale motivo? Innanzitutto per una questione di confortevolezza: le calze specifiche per la pratica di questo tipo di attività sportiva si caratterizzano per essere modellate sul piede in modo tale da conformarvisi alla perfezione. Grazie ad alcuni accorgimenti strategici, dunque, come le particolari cuciture o il disegno della calza, si evitano fastidiosi attriti e sfregamenti, che rendono scomoda la corsa.

 

  • CALZE TECNICHE DA RUNNING

 

Prodotte da tutte le aziende specializzate in prodotti sportivi che trattano articoli specifici per la pratica della corsa, le calze tecniche da running permettono una calzata più comoda.

Evitando lo sfregamento del piede nei punti più sollecitati, le calze tecniche da running prevengono che si formino fastidiosissime vesciche e dolorose escoriazioni. Oltre all’effetto nell’immediato, questo tipo di calze torna utile anche sul lungo periodo per chi pratica spesso il running, perché un minor sfregamento di alcune zone del piede comporta una minore formazione di calli, dunque un appoggio più confortevole e migliore del piede durante la corsa, con effetto benefico sul benessere personale e sulla qualità della performance.

Inoltre, i materiali tecnici con cui sono realizzate le scarpe da running sono tali da garantire una traspirazione ottimale e un piede più fresco.

Altre particolari caratteristiche, quali l’assenza di cuciture, la compressione graduata e il rinforzo sul tallone e in altre zone del piede particolarmente sollecitate fanno delle calze tecniche da running l’alleato indispensabile dei podisti… anche di quelli della domenica!

 

  • SCEGLIERE LE CALZE DA RUNNING PIÙ ADATTE ALLE PROPRIE ESIGENZE

 

Non esiste una regola generale nella scelta delle calze running, questo vuol dire che non esiste una calza da running necessariamente perfetta per tutti: ogni piede è diverso, così come ciascun podista ha un proprio stile di corsa e esigenze personali.

A fronte di una buona traspirazione e di una adeguata protezione della pelle da uno sfregamento eccessivo, insomma, solo la pratica può suggerire il modello più corretto di calza da running, all’insegna della confortevolezza e del miglioramento costante delle proprie performance podistiche.

Avventura per grandi e piccini nel Tarvisiano

La zona di Tarvisio è il principale polo montano per le vacane del Friuli Venezia Giulia. Sia in estate che in inverno offre ai turismi svariate possibilità di intrattenimento, dalle più tranquille alle più avventurose. In questo articolo vedremo quali possibilità offre il tarvisiano a chi cerca un po’ di avventura sia che si tratti di bambini sia che si tratti di adulti. Potete prenotare presso uno dei numerosi B&B a Tarvisio e dintorni e godervi il divertimento.

 

L’avventura a Tarvisio scorre sopratutto sulla neve. Alle rinomate piste da sci e da snowbord si aggiunge il parco “Sci…volando”. Il parco è pensato per grandi e piccini, ma sono sopratutto quest’ultimi che possono divertirsi sfrecciando veloci su coloratissimi gommoni. Il parco dispone di un percorso da sci neveplast lungo 30 metri e dotato di tappeto mobile grazie al quale i più piccoli potranno prendere confidenza con i fondamenti dello sci e dello snowboard. Ovviamente poi come polo sciistico Tarvisio mette a disposizione, maestri, pista da slittino e bob e un parco giochi gonfiabile sulla neve.

 

Per gli amanti dello snowboard segnaliamo il Gold Park è collocato all’imbocco degli impianti di Tarvisio del Duca D’Aosta. Dispone di strutture sia per esperti che per principianti con salti fino a 14 metri.

 

La Montasio invece è la pista nella quale potranno cimentarsi a tutta velocità gli amanti della montain bike e del downhill. Un tracciato cicloturistico permanente con un sistema di cronometraggio fisso a chip, aperto dalla 1^ domenica di maggio fino ad ottobre. Il percorso registra i risultati dei corridori ed i loro passaggi, definendo così una classifica generale dei partecipanti.

 

Per chi invece anche in montagna non riesce proprio a stare lontano dall’acqua al lago di Cave del Predil esiste un’attrezzatissima zona balneare con pontile galleggiante dotato di scivoli e trampoli, possibilità di noleggiare canoe, pedalò, kajak, surf bike, windsurf, vela, stand up paddle. Inoltre tubbing con arrivo in acqua per adulti e pista Tubbing Junior.

 

Spiagge nudiste: tre motivi per essere a favore

Talvolta l’apertura (o la chiusura) di una spiaggia nudista fa nascere un dibattito al riguardo di questa particolare realtà. Ecco tre ottimi motivi per essere a favore delle spiagge nudiste.

  • Uno spazio utile a tutti: le spiagge nudiste consentono a chi vuole godersi il sole senza costume di farlo in tutta tranquillità, ma generalmente questo non è un obbligo e non è raro vedere, nelle spiagge nudiste, qualche persona con il costume. Queste spiagge sono quindi aperte a tutti, inoltre la loro presenza è un vantaggio anche per chi può essere infastidito da questa filosofia, dal momento che mentre tutti i nudisti staranno senza costume nelle spiagge nudiste, in quelle tradizionali non si corre il “rischio” di vedere qualcosa di sgradito.
  • Tante opportunità in più: le spiagge nudiste consentono a tutti di fare questa peculiare (e per alcuni stravagante) esperienza in zone adatte e opportunamente segnalate, in un ambiente accogliente e che mette tutti a proprio agio. Le spiagge nudiste poi sono un ottimo posto per stringere nuove amicizie, vista la consueta apertura mentale di chi le popola. Infine queste spiagge sono il luogo ideale per chiunque voglia entrare maggiormente in sintonia con la natura e con il proprio corpo, senza imbarazzi o pudori fuori luogo.
  • Un richiamo turistico: il turismo nudista (e naturista) ha una vasta diffusione in Europa. Istituire spiagge nudiste agevoli e ben pubblicizzate fa da richiamo per tutti i nudisti che vogliono godersi una vacanza nelle belle spiagge italiane, a modo loro, portando un guadagno a tutti quanti.

Cercare e trovare una spiaggia nudista è ora molto più facile, grazie ad internet e centinaia di siti dedicati che si occupano di segnalare tutti i luoghi dove è possibile praticare il nudismo, dalle spiaggette più semplici ed appartate fino alle spiagge più vaste e popolate, contemplando spesso anche i campeggi naturisti ad esse collegate.

Dove fare ecoturismo in Spagna

In questo articolo parleremo di un argomento ancora poco conosciuto, di Ecoturismo in Spagna, un nuovo tipo di attività che unisce il piacere delle vacanze al rispetto dell’ambiente.

Se fino a qualche anno fa la vacanza per molti significava semplicemente andare al mare e stare tutto il giorno a prendere il sole sotto l’ombrellone, in questi ultimi anni, la concezione è molto cambiata. In particolare, le persone cercano il contatto con la natura, vogliono sentire il viaggio come un’esperienza di vita, vogliono vivere da vicino i posti che visitano: niente macchina fotografica per farsi i selfie con i monumenti, insomma, e niente discoteche durante la notte, ma qualcosa di completamente diverso.

La Spagna è uno dei paesi più interessanti da questo punto di vista, perché propone una grande varietà di ambienti naturali oltre ad un clima piuttosto mite, molto adatto per questo genere di attività.

 

Che cos’è l’ecoturismo?

L’ecoturismo è un modo di vivere la vacanza che rispetta la natura e l’ambiente, in vari modi. Per prima cosa, vengono banditi i mezzi di trasporto inquinanti, all’inizio della vacanza: ci si sposta a piedi, tramite escursioni, oppure in bicicletta, mezzo di trasporto veloce ma non inquinante.

Si pernotta in aziende agrituristiche che producono per conto proprio i prodotti che ci fanno mangiare e che hanno gli animali a garantire il latte fresco ogni mattina; l’acqua non viene sprecata, e l’elettricità è utilizzata in un’ottica di risparmio energetico.

Il turismo sostenibile, insomma, è un modo per viaggiare, sì, ma facendo “sentire” al minimo la nostra presenza nell’ambiente in cui ci troviamo. Ed è anche un ottimo modo per scoprire meraviglie nascoste di cui non immaginavamo l’esistenza.

Camminando a piedi o spostandoci in bici, infatti, abbiamo la possibilità di scoprire paesi, chiese abbandonate, scorci panoramici, spettacoli della natura che ci saremmo persi spostandoci in auto oppure in treno da una città all’altra della Spagna: in questo modo si mangia nei ristoranti locali, si parla con le persone del luogo, si notano i loro stili di vita, si conosce veramente un mondo che, con una concezione “classica” di turismo, avremmo visto solamente da un oblò di vetro, senza entrare profondamente al suo interno.

In Spagna, una delle regioni migliori per l’ecoturismo è l’Estremadura, una regione tra le più povere del paese (per reddito), quindi tra le più incontaminate, al confine con il Portogallo, in una varietà di ambienti naturali che vanno dalle foreste al deserto, dove è possibile osservare una flora e una fauna unica, un posto da esplorare con tutti i nostri sensi.

Non si tratta di un turismo adatto a tutti perché per poterlo eseguire ci vuole una buona preparazione fisica e, soprattutto, bisogna essere aperti alle novità e soprattutto agli imprevisti, entrando in un mondo diverso da quello di tutti i giorni nel quale immergerci completamente.

Un ottimo modo per scoprire qualcosa di nuovo, un modo di vivere le vacanze che molti non hanno mai provato ma che lascia molto più soddisfatti di quanto mai avremmo potuto immaginare, per aver conosciuto persone e scoperto ambienti nuovi.

Una vacanza che lascia il segno, più di quello che potremmo immaginare. Per tutta la vita.