Archivio dell'autore: Admin

Le avventure in vela

Il mare aperto è sinonimo di avventura, sconfinato verso l’orizzonte e verso l’ignoto. Navigarlo poi su una barca a vela amplifica la sensazione di sentirsi navigatore, coraggioso e senza timore verso il mare. Per poter però sembrare dei moderni navigatori, rifacendosi a modelli antichi quali Magellano o Colombo abbiamo bisogno di qualcosa. Infatti per poter navigare, secondo specifici requisiti, c’è l’obbligo di possedere una patente nautica che ci permette di navigare in sicurezza e rispettando le regole nautiche di navigazione. Andiamo a vedere come funziona.

Patente nautica entro 12 miglia
La patente nautica entro 12 miglia è il prerequisito obbligatorio per poter navigare in mare con un’imbarcazione a vela e non.
La patente nautica entro 12 miglia infatti permette di poter navigare anche con barche a motore, rientrando però in specifici limiti.
Anzitutto il codice nautico prevede tre categorie di patente nautica:
-categoria A, che permette il comando e la condotta di natanti ed imbarcazioni da diporto;
-categoria B, che permette il comando di navi da diporto, con lunghezza superiore a 24 metri;
-categoria C, che permette la direzione nautica di natanti ed imbarcazioni da diporto.
La categoria A si divide in patenti nautiche entro le 12 miglia dalla costa e patenti nautiche senza alcun limite di navigazione dalla costa.
La patente nautica è obbligatoria:
– per la navigazione con natante e imbarcazioni entro sei miglia dalla costa, con un motore installato a bordo che non superi la potenza di 30Kw o 40.8 cv;
– per tutte le imbarcazioni che superano il limite di navigazione di 6 miglia dalla costa;
– per esercitazioni di sci nautico.

Costi patente nautica entro 12 miglia
Per ottenere la patente nautica entro le 12 miglia si possono percorrere due strade, cioè quella della preparazione privata presso una scuola nautica seguendo un corso a pagamento o quella in cui ci si prepara autonomamente senza rivolgersi ad alcun ente privato.
La patente nautica entro 12 miglia viene rilasciata dagli uffici marittimi e provinciali della motorizzazione, previa domanda di iscrizione presso gli uffici della Capitaneria di porto.
Il costo della patente nautica entro 12 miglia varia dai 400 ai 1000 euro, in base al fatto se ci si rivolge o meno ad una scuola nautica per la preparazione all’esame.
I costi burocratici da dover affrontare sono:
– diritto di ammissione, 20 euro per la patente nautica di categoria A e C e 60 euro per la patente nautica di categoria B;
– tributo alla tesoreria provinciale, 25 euro per l’imbarcazioni e 100 euro per i natanti;
– marca da bollo da 16 euro.

Esame di patente nautica
L’esame di patente nautica entro le 12 miglia prevede un esame teorico, con domande riguardanti le principali componenti dell’imbarcazione, quindi su come funziona il motore e su come gestire un’avaria, sul carburante necessario per il viaggio e sulle norme da rispettare di sicurezza per i natanti e per la navigazione. Senza dimenticare tutte le norme della navigazione marittima.
Dopo aver superato l’esame teorico è necessario superare anche l’esame pratico. Bisognerà dimostrare di saper gestire l’imbarcazione a diverse andature, di saper effettuare le manovre necessarie per una buona navigazione e di saper fronteggiare quelle situazioni avverse che possono presentarsi in mare come per esempio condizioni meteorologiche sfavorevoli.
Come tutte le altre tipologie di patente di guida, anche la patente nautica entro le 12 miglia è soggetta a scadenza periodica. La validità è di 10 anni, che viene ridotta a 5 anni nel caso in cui si ha un’età superiore ai 60 anni. Bisognerà quindi al momento della scadenza, rifare la domanda per la patente nautica con allegato un certificato medico che valuta lo stato fisico e mentale, ed apporre la marca da bollo di 16 euro.

Come scegliere le calze da running

Uno sport adatto in città come in campagna, al mare come in montagna: il running è la scelta ideale di molte persone, più e meno giovani. Con qualche accortezza e con la giusta attrezzatura, inoltre, questo sport così amato può essere praticato con costanza ottenendo eccellenti risultati non solo dal punto di vista della salute complessiva del nostro organismo (e dell’apparato cardiocircolatorio in particolare), ma anche in vista di un dimagrimento duraturo e per migliorare il tono dell’umore grazie a una vera e propria scarica di endorfine.

 

  • PERCHÉ È IMPORTANTE INDOSSARE CALZE DA RUNNING

 

A differenza di molti altri sport, in cui è richiesta un’attrezzatura specifica, nella pratica del running sono davvero pochissimi gli accessori indispensabili. Ma se si può andare a correre in pantaloncini e T-shirt senza sacrificare comfort e freschezza (soprattutto nella bella stagione), su alcuni accessori davvero non si può e non si deve transigere. Tutte le attività sportive di corsa, dunque anche il jogging e il running, hanno come elemento fondamentale il contatto del piede con il terreno.

È, infatti, il piede a dare la spinta verso l’alto, così che il corpo, per un attimo, è quasi come se volasse. Per questo motivo, grande importanza va riservata alla scelta di calzature specifiche che assicurino il giusto supporto e una corretta ammortizzazione al suolo del nostro peso.

Altrettanta attenzione andrebbe riservata alla scelta delle calze da running. Per quale motivo? Innanzitutto per una questione di confortevolezza: le calze specifiche per la pratica di questo tipo di attività sportiva si caratterizzano per essere modellate sul piede in modo tale da conformarvisi alla perfezione. Grazie ad alcuni accorgimenti strategici, dunque, come le particolari cuciture o il disegno della calza, si evitano fastidiosi attriti e sfregamenti, che rendono scomoda la corsa.

 

  • CALZE TECNICHE DA RUNNING

 

Prodotte da tutte le aziende specializzate in prodotti sportivi che trattano articoli specifici per la pratica della corsa, le calze tecniche da running permettono una calzata più comoda.

Evitando lo sfregamento del piede nei punti più sollecitati, le calze tecniche da running prevengono che si formino fastidiosissime vesciche e dolorose escoriazioni. Oltre all’effetto nell’immediato, questo tipo di calze torna utile anche sul lungo periodo per chi pratica spesso il running, perché un minor sfregamento di alcune zone del piede comporta una minore formazione di calli, dunque un appoggio più confortevole e migliore del piede durante la corsa, con effetto benefico sul benessere personale e sulla qualità della performance.

Inoltre, i materiali tecnici con cui sono realizzate le scarpe da running sono tali da garantire una traspirazione ottimale e un piede più fresco.

Altre particolari caratteristiche, quali l’assenza di cuciture, la compressione graduata e il rinforzo sul tallone e in altre zone del piede particolarmente sollecitate fanno delle calze tecniche da running l’alleato indispensabile dei podisti… anche di quelli della domenica!

 

  • SCEGLIERE LE CALZE DA RUNNING PIÙ ADATTE ALLE PROPRIE ESIGENZE

 

Non esiste una regola generale nella scelta delle calze running, questo vuol dire che non esiste una calza da running necessariamente perfetta per tutti: ogni piede è diverso, così come ciascun podista ha un proprio stile di corsa e esigenze personali.

A fronte di una buona traspirazione e di una adeguata protezione della pelle da uno sfregamento eccessivo, insomma, solo la pratica può suggerire il modello più corretto di calza da running, all’insegna della confortevolezza e del miglioramento costante delle proprie performance podistiche.

Avventura per grandi e piccini nel Tarvisiano

La zona di Tarvisio è il principale polo montano per le vacane del Friuli Venezia Giulia. Sia in estate che in inverno offre ai turismi svariate possibilità di intrattenimento, dalle più tranquille alle più avventurose. In questo articolo vedremo quali possibilità offre il tarvisiano a chi cerca un po’ di avventura sia che si tratti di bambini sia che si tratti di adulti. Potete prenotare presso uno dei numerosi B&B a Tarvisio e dintorni e godervi il divertimento.

 

L’avventura a Tarvisio scorre sopratutto sulla neve. Alle rinomate piste da sci e da snowbord si aggiunge il parco “Sci…volando”. Il parco è pensato per grandi e piccini, ma sono sopratutto quest’ultimi che possono divertirsi sfrecciando veloci su coloratissimi gommoni. Il parco dispone di un percorso da sci neveplast lungo 30 metri e dotato di tappeto mobile grazie al quale i più piccoli potranno prendere confidenza con i fondamenti dello sci e dello snowboard. Ovviamente poi come polo sciistico Tarvisio mette a disposizione, maestri, pista da slittino e bob e un parco giochi gonfiabile sulla neve.

 

Per gli amanti dello snowboard segnaliamo il Gold Park è collocato all’imbocco degli impianti di Tarvisio del Duca D’Aosta. Dispone di strutture sia per esperti che per principianti con salti fino a 14 metri.

 

La Montasio invece è la pista nella quale potranno cimentarsi a tutta velocità gli amanti della montain bike e del downhill. Un tracciato cicloturistico permanente con un sistema di cronometraggio fisso a chip, aperto dalla 1^ domenica di maggio fino ad ottobre. Il percorso registra i risultati dei corridori ed i loro passaggi, definendo così una classifica generale dei partecipanti.

 

Per chi invece anche in montagna non riesce proprio a stare lontano dall’acqua al lago di Cave del Predil esiste un’attrezzatissima zona balneare con pontile galleggiante dotato di scivoli e trampoli, possibilità di noleggiare canoe, pedalò, kajak, surf bike, windsurf, vela, stand up paddle. Inoltre tubbing con arrivo in acqua per adulti e pista Tubbing Junior.

 

Spiagge nudiste: tre motivi per essere a favore

Talvolta l’apertura (o la chiusura) di una spiaggia nudista fa nascere un dibattito al riguardo di questa particolare realtà. Ecco tre ottimi motivi per essere a favore delle spiagge nudiste.

  • Uno spazio utile a tutti: le spiagge nudiste consentono a chi vuole godersi il sole senza costume di farlo in tutta tranquillità, ma generalmente questo non è un obbligo e non è raro vedere, nelle spiagge nudiste, qualche persona con il costume. Queste spiagge sono quindi aperte a tutti, inoltre la loro presenza è un vantaggio anche per chi può essere infastidito da questa filosofia, dal momento che mentre tutti i nudisti staranno senza costume nelle spiagge nudiste, in quelle tradizionali non si corre il “rischio” di vedere qualcosa di sgradito.
  • Tante opportunità in più: le spiagge nudiste consentono a tutti di fare questa peculiare (e per alcuni stravagante) esperienza in zone adatte e opportunamente segnalate, in un ambiente accogliente e che mette tutti a proprio agio. Le spiagge nudiste poi sono un ottimo posto per stringere nuove amicizie, vista la consueta apertura mentale di chi le popola. Infine queste spiagge sono il luogo ideale per chiunque voglia entrare maggiormente in sintonia con la natura e con il proprio corpo, senza imbarazzi o pudori fuori luogo.
  • Un richiamo turistico: il turismo nudista (e naturista) ha una vasta diffusione in Europa. Istituire spiagge nudiste agevoli e ben pubblicizzate fa da richiamo per tutti i nudisti che vogliono godersi una vacanza nelle belle spiagge italiane, a modo loro, portando un guadagno a tutti quanti.

Cercare e trovare una spiaggia nudista è ora molto più facile, grazie ad internet e centinaia di siti dedicati che si occupano di segnalare tutti i luoghi dove è possibile praticare il nudismo, dalle spiaggette più semplici ed appartate fino alle spiagge più vaste e popolate, contemplando spesso anche i campeggi naturisti ad esse collegate.